LED Dove - Lighting Italian Design
Magritte_Dove_1200x1200
Magritte - Uomo con bombetta e colomba

DOVE: E’ LA COLOMBA?

L’uomo con il volto nascosto rappresenta simbolicamente una riflessione:

è l’oscurità del cielo che crea la colomba o la colomba che da immagine al cielo?

Per Magritte la realtà di una visione e il surreale di una immagine non appartengono né all’inconscio né alla coscienza. Entrambi fanno parte della stessa struttura del visibile.

LED DOVE pone al centro dell’attenzione luce ed oggetto

e per analogia

è l’oggetto che genera la luce?

ovvero

è la luce che motiva l’essere dell’oggetto?

FINALITA’

LED/DOVE PROGETTO

è un progetto plurimo di estetica industriale ideato dal Consorzio Ecoqualit con l’obiettivo di sviluppare prodotti con tecnologie SSL che siano espressioni eccellenti del design italiano

LED/DOVE MARCHIO

identifica i prodotti realizzati con tecnologie SSL e qualificati nell’ambito dell’ omonimo programma di estetica industriale

LED/DOVE PROGRAMMA

prevede tre fasi operative:

la selezione delle idee proposte, la loro fattibilità produttiva, la successiva promozione e collocazione del prodotto sul mercato; la fase finanziaria è autonoma, indipendente ed aperta agli interessati

Silhouette_5

ECOQUALIT

Consorzio pro qualità e innovazione nelle applicazioni SSL – Solid State Lighting

è stato costituito nel 1993 dalla associazione Assodel tra imprese di elettronica/hi-tech per garantire la qualità nei prodotti innovativi realizzati e testati

detiene dal 2011 il marchio “Lumed” marchio comunitario collettivo di Garanzia ovvero l’unico marchio prestazionale nel SSL a livello europeo creato dal consorzio a garanzia verso i terzi dell’origine e della qualità dei prodotti

ha avviato il progetto di estetica industriale LED DOVE per la realizzazione di prodotti con tecnologie SSL che siano espressioni eccellenti del design italiano

FASE SELETTIVA

scelta tra le idee proposte

  • acquisire di principio ogni idea di prodotto attuabile con tecnologie SSL

    le Idee possono essere generate e presentate da chiunque intende partecipare al progetto LED/DOVE

  • identificare le Idee proposte con modalità standard e comparabili in tempi definiti

    essenzialmente un disegno e/o immagine correlato ad una scheda descrittiva funzionale e ad una scheda tecnica prestazionale

  • valutare e selezionare le Idee progettuali acquisite

LETTERA DI INTENTI

tra Ecoqualit e l’ideatore/progettista formalizza le Idee progettuali prescelte dal Gruppo Leddove a termine della fase selettiva e il loro prosieguo alle fasi successive previste dal programma

Silhouette_1

Gruppo Leddove

è costituito da professionisti indipendenti e d’impresa che supportano l’attuazione del progetto LED/DOVE con assoluta libertà di giudizio e responsabilità in merito alla sua fase di acquisizione, valutazione e selezione delle Idee progettuali.

Il Gruppo coopta i suoi membri su base annuale, e con voto unanime, tra i professionisti esperti nel design e/o per competenze nel SSL / Solid State Lighting. Il Gruppo ha i suoi Membri fondanti eletti o nominati dagli Enti promotori.

Il Gruppo Leddove pone il Codice di autodisciplina ADI come linee guida per le proprie valutazioni e selezioni affinché le realizzazioni e gli interventi del progetto nella sua globalità siano attuati senza imitazioni né comportamenti sleali.

Ciò a tutela di:

il diritto del progettista

verso il suo intervento creativo

il diritto del produttore

verso i suoi investimenti in sviluppo e realizzazione

il diritto dell’utente

a non essere tratto in inganno da imitazioni

FASE PRODUTTIVA

valutazione della fattibilità produttiva

  • analizzare la validità progettuale e la fattibilità produttiva delle proposte prescelte al fine della loro possibile concretizzazione

  • definire le necessità di ogni specifica proposta in merito alla componentistica, ai materiali, alle attrezzature, alle lavorazioni e alle relative tempistiche per la sua attuazione

  • identificare gli interventi per la fase produttiva e le relative modalità di coordinamento verso enti terzi

  • valutare e pianificare gli investimenti per la realizzazione della proposta prescelta a livello prototipale che di prodotto in piccola serie e la relativa validità finanziaria rispetto alle offerte espresse dal mercato

Con il supporto del Gruppo Assodel dedicato al Trade

Silhouette_3

TECNO

Tecno è la struttura operativa di Assodel ed Ecoqualit per promuovere e attuarne gli obiettivi in Italia e all’Estero.

Genera e fornisce alle imprese attività e servizi di:
comunicazione e informazione; promozione; internazionalizzazione; formazione; ambiente; marketing

dal 1975 ha realizzato decine di progetti attuati a livello UE, nazionale, regionale in autonomia o collaborazione con Ministeri, Assessorati, Università, Camere di Commercio, Federazioni e Associazioni

Gruppo Ecoqualit

è costituito tra imprese di elettronica/hi-tech associate e non per specifiche competenze ed esperienze nella realizzazione di prodotti con tecnologie SSL

Gruppo Assodel

è costituito tra imprese associate che operano nella commercializzazione di apparati SSL

FASE PROMOZIONALE

promozione e collocazione sul mercato

  • ideare e pianificare le modalità di comunicazione, promozione

    e quant’altro atto a promuovere in Italia e all’Estero il prodotto realizzato dalla proposta prescelta

  • identificare e valutare

    i vari canali di commercializzazione diretta e indiretta nell’ottica di una globale strategia marketing pertinente al prodotto realizzato

All’estero tramite il Consorzio Export Elint

Silhouette_2

Il cordinamento del progetto è di Tecno:

affianca lo sviluppo del progetto di estetica industriale LED/DOVE per la realizzazione di prodotti con tecnologie SSL che siano espressioni eccellenti del design italiano

sovraintende alle collaborazioni e agli accordi tra Ecoqualit e gli Organismi terzi che partecipano all’attuazione di una o più fasi del programma LED/DOVE verificando i rapporti, le tempistiche e gli aspetti economici

coordina le singole fasi del progetto:
dall’acquisizione delle Idee proposte; alla loro selezione e fattibilità produttiva; alla successiva concretizzazione in un prodotto; alla relativa promozione e collocazione sul mercato

valuta sia la fattibilità progettuale e produttiva del progetto (in merito alla componentistica, ai materiali, alle attrezzature, alle lavorazioni richieste) sia i costi e gli investimenti richiesti dall’attuazione del progetto a livello prototipale che di piccola serie

FASE FINANZIARIA

autonoma, indipendente ed aperta

  • sovraintendere e sopperire alle risorse e agli investimenti necessari alla attuazione del programma LED/DOVE inteso come seriazione di prodotti realizzati in base alle proposte prescelte

  • affrontare di volta in volta il piano economico previsionale relativo ad ogni proposta prescelta e il consuntivo per ogni prodotto realizzato

  • acquisire sul mercato, in un contest aperto a tutti i terzi interessati, le risorse finanziarie necessarie allo sviluppo del programma LED/DOVE o, nello specifico, alla realizzazione della proposta prescelta

  • identificare e definire nel merito, le modalità più opportune di reperimento, erogazione e remunerazione delle partecipazioni

Silhouette_4

ASSODEL

Associazione nazionale tra distretti elettronici in Italia

già Associazione Nazionale distribuzione elettronica

dal 1984 aggrega, per gruppi e distretti d’interesse:

imprese, progettisti, tecnici, operatori come pure enti e istituzioni partecipi a una o più fasi della filiera industriale elettronica identificata dalla UE in quanto ricerca e trasferimento di know-how; progettazione, produzione e qualificazione; comunicazione e distribuzione al mercato

è membro fondatore di IDEA – International Distribution of Electronics Association – Federazione tra raggruppamenti di imprese nella componentistica elettronica dal 1989 presente in 14 Paesi.

Magritte - Uomo con bombetta e colomba

Consorzio TECNOIMPRESE

Via Console Flaminio 19
20134 Milano MI – Italy

tel +39 02 210 111 1 – Fax +39 02 210 111 222

marketing@tecnoimprese.it – tecnoimprese.it

Magritte_Dove_1200x1200

When the point of contact between the product and the people becomes a point of friction, then the industrial designer has failed.

On the other hand, if people are made safer, more comfortable, more eager to purchase, more efficient—or just plain happier—by contact with the product, then the designer has succeeded.